R.I.S.VA. in Musica


Scopri gli eventi e le novità delle Scuole appartenenti alla Rete

Le Rete degli Istituti Scolastici del Valdarno Superiore crede nella Musica

  • I.C. Alighieri di Cavriglia

  • I.C. "Bucine" di Bucine

  • I.C. "Don Milani" di Castelfranco Piandiscò

  • I.C. "Figline Valdarno" di Figline e Incisa Valdarno

  • I.C. "Giovanni XXIII" di Terranuova Bracciolini

  • I.C. "Magiotti" di Montevarchi

  • I.C. "Marconi" di San Giovanni Valdarno

  • I.C. "Masaccio" di San Giovanni Valdarno

  • I.C. "Mochi" di Levane

  • I.C. "Petrarca" di Montevarchi

  • I.C. "Reggello" di Reggello

  • I.C. "Rignano-Incisa" di Rignano sull'Arno

  • I.C. "Venturino Venturi" di Loro Ciuffenna

  • I.S.I.S. "Valdarno" di San Giovanni Valdarno

  • I.I.S. "Varchi" di Montevarchi

  • ISIS "Vasari" di Figline e Incisa Valdarno

Fare musica, tutti.

In ogni essere umano è presente un naturale bisogno di musica, una musicalità interiore. Tutti, quando nascono, hanno capacità artistiche, soprattutto quella musicale. Già nel ventre materno gli esseri umani riconoscono la musica. E, a pochi mesi di età, sono in grado di distinguere ritmi e successioni di suoni. Tutti hanno il diritto di sviluppare questa propria creatività e di crescere insieme a essa. La scuola deve sostenerla ed educarla, deve rispondere a questo diritto e a questo bisogno che è coerente con i suoi traguardi formativi. L’esperienza musicale deve pertanto diventare un patrimonio culturale e umano condiviso da tutti, perché promuove l’integrazione di diverse componenti, quella logica, quella percettivo-motoria e quella affettivo-sociale.

Fruire e fare musica occupano uno spazio considerevole nella vita di bambini, adolescenti e giovani, mentre il tempo e lo spazio della pratica musicale nella scuola risultano ancora carenti e marginali nella organizzazione degli apprendimenti. La pratica musicale, nei suoi processi di esplorazione, comprensione e apprendimento, deve invece appartenere a tutti i percorsi scolastici. Essa mette in moto una feconda interazione tra i due emisferi del cervello umano che migliora le capacità di apprendimento e facilita lo svolgimento di operazioni complesse della mente e del corpo." ​(Da ​Linee di Indirizzo ​per un piano pluriennale di interventi relativi alla diffusione della pratica musicale nelle scuole di ogni ordine e grado​).

In questo contesto culturale si colloca il progetto ​Toscana Musica​, promosso ​dall’Ufficio Scolastico Regionale della Toscana,​ teso a promuovere l’apprendimento della musica rafforzando la filiera della formazione.

La creatività musicale è l’espressione del pensiero e delle competenze trasversali, la scuola deve dunque formare alla creatività. L’esperienza musicale deve pertanto diventare un patrimonio culturale e umano condiviso da tutti, perché promuove l’integrazione della componente percettivo-motoria, di quella logica e di quella affettivo-sociale​. In seguito alla costituzione della rete ​R.I.S.V.A. in Musica​, la rete propone la realizzare del ​Coro ​e dell’​Orchestra del Valdarno con elementi selezionati dalle singole istituzioni scolastiche; un progetto integrato con il territorio che mira a sviluppare le attività musicali, artistico- espressive. ​È prevista la redazione di un Patto di Comunità tra le scuole e le Amministrazioni comunali ​al fine di condividere e contribuire, come scuole, a potenziare una sorta di “turismo di prossimità” in occasione delle manifestazioni canore e musicali (da organizzare in sinergia tra le scuole e gli EE.LL.) che attragga le famiglie dei nostri studenti (e non solo), che privilegi il territorio del Valdarno per attività musicali e artistico-culturali legate alla musica in luoghi significativi dei singoli Comuni, in luoghi all’aperto. Un “turismo” musicale attento ai “portatori di interesse” delle scuole, che favorisca spostamenti delle famiglie tra i Comuni alla scoperta del patrimonio musicale, artistico-paesaggistico.

Le nostre finalità

In questa direzione, il Patto di Comunità tra Scuole e EE.LL. mira alla promozione del territorio del Valdarno, nonché alla valorizzazione delle sue scuole, del suo patrimonio musicale, storico-culturale-artistico, paesaggistico-ambientale. Il progetto intende promuovere e favorire tra tutte le scuole della rete, lo svolgimento di attività legate alla musica da valorizzare sia come curricolo scolastico nel I e II ciclo, sia come canale di inclusione per i ragazzi attraverso la realizzazione di specifiche attività quali ​il Coro di scuola e del Valdarno (in ogni singola scuola con la selezione di max 10 elementi per il Coro del Valdarno), ​l’Orchestra di scuola e del Valdarno (in ogni singola scuola con la selezione di max 5 elementi per l’orchestra del Valdarno), dirette a supportare i bambini, gli adolescenti e i giovani, a coltivare la partecipazione al mondo della musica, al proprio territorio, anche per superare situazioni di disagio in favore dell’inclusione.

Realizzare un ​Coro e una ​Orchestra del Valdarno a partire dalla strutturazione di cori e orchestre in ogni singola scuola che poi si riuniscono selezionando almeno 10 elementi per il coro e 5 per gli strumenti, al fine di favorire opportunità di partecipazione da parte degli studenti delle scuole del I e II ciclo al mondo della musica in relazione al contesto socio-territoriale di riferimento (ogni singolo Comune del Valdarno) per realizzare un’inclusione nella comunità dei pari e del Valdarno. Ciò va inteso come valorizzazione dei singoli Comuni del territorio Valdarno uniti non solo nella valorizzazione artistico-musicale ma anche come impegno nel contrasto del disagio giovanile, prevenzione della dispersione per i soggetti a rischio di emarginazione, inclusione e valorizzazione degli alunni stranieri e con bisogni educativi speciali, nell’ottica di fare acquisire competenze in grado di fare esprimere l’energia creativa dei ragazzi, favorire l’integrazione e il dialogo. ​Sono previste una ​FESTA della Musica in Valdarno​, strutturata come tradizionale appuntamento della rete, che vedrà l’esibizione delle voci delle scuole del I e II ciclo e delle componenti strumentali tutte presenti nella realtà della rete e la realizzazione di un ​FESTIVAL della Musica in Valdarno.

I nostri obiettivi

Allievi

Sperimentare un progetto didattico di Coro e di Orchestra territoriali e in alcuni momenti strutturati come Coro e orchestra del Valdarno inteso come unico territorio in cui insistono Comuni differenti.

Scuole ed Enti Locali

Costituzione di una Patto di Comunità, le scuole supportano gli EE.LL (e associazioni private) per realizzare l’offerta formativa legata alla produzione musicale anche attraverso il Coro e l’Orchestra che possono avvalersi del contributo coordinato e multisettoriali del territorio.

In questo sito troverete le esperienze musicali più significative

sia della Rete che delle singole scuole. Questo vuole essere anche uno spazio di lavoro delle scuole, ma anche degli Enti Locali e delle Associazioni del territorio, in cui condividere materiali prodotti dalla comunità musicale del Valdarno.